giovedì 24 novembre 2011

L’origine dei disturbi sessuali nell’adolescenza.

Eiaculazione precoce e impotenza, spesso, si manifestano già nella fase adolescenziale e se non vengono curati causano aggressività e propensione alla droga.


L’adolescenza è la fase più complicata del nostro percorso di vita: non si è più troppo piccoli per ignorare ciò che ci circonda ma non si è neanche troppo grandi per affrontarlo. Ci si sente in bilico in un mondo nuovo e trovare il giusto equilibrio non è semplice. La scoperta della sessualità, ad esempio, è uno dei passaggi più delicati, soprattutto per i ragazzi, e le esperienze che si vivono le “prime volte” non si dimenticano facilmente e possono manifestarsi in comportamenti aggressivi o asociali, negli anni successivi. A volte, è proprio nelle prime masturbazioni in bagno che possono avere origine disturbi sessuali come l’impotenza o l’eiaculazione precoce, ma l’incapacità di riconoscere il problema e la vergogna di confidarlo a qualcuno non fanno altro che amplificarlo nel tempo.

Adolescenza e disturbi sessuali
Ogni medico ed ogni esperto in materia conviene sul fatto che i disturbi sessuali, prima di essere fisici, hanno sempre una base psicologica. Quindi, per essere curati devono essere prima individuati ed accettati dall’individuo. Nella realtà, la maggior parte degli uomini che soffre, ad esempio, di eiaculazione precoce , ha difficoltà nel rivolgersi ad un andrologo per scoprirne le cause e trovare la cura giusta al suo caso. Questa riluttanza si manifesta già in adolescenza e col passare del tempo si intensifica, perché se a 16 anni non si è capaci di riconoscere un disturbo sessuale, a 30 non si è capaci di accettarlo.

Le conseguenze nell’età adulta
La Sia, Società Italiana di Andrologia, ha analizzato il collegamento tra disturbi sessuali ed adolescenza durante l’ultima giornata (6 novembre 2011) del 27esimo congresso di Fiuggi. In particolare, il coordinatore della sezione regionale della Sia per Lazio e Abruzzo, Giuseppe La Pera, ha affermato che l’eiaculazione precoce nasce nella prima adolescenza, con l'inizio della masturbazione. Molti la fanno in bagno, con la fretta di concludere e senza la capacità di concentrarsi e conoscere il proprio corpo e le proprie reazioni. “Da qui - secondo l'andrologo - nasce in seguito l’incapacità di gestire il rapporto sessuale. Il problema ha molte implicazioni: può scatenare aggressività e addirittura essere un fattore predisponente verso l'uso di eroina. Studi recenti mostrano che il 39% dei ragazzi che fa uso di eroina soffre di eiaculazione precoce e che l'uso della droga è spesso associato all'atto sessuale'”.

Prevenire è meglio che curare
Le disfunzioni sessuali non sono una malattia incurabile. Con le nuove scoperte della medicina ed i nuovi prodotti naturali in circolazione, impotenza, eiaculazione precoce ecc. sono risolvibili senza troppe complicazioni. Per evitare di arrivare a soluzioni estreme in età avanzata, è importante affrontare i problemi non appena si manifestano i primi sintomi ricordandosi sempre di:

-   Andare periodicamente dall’andrologo. Familiarizzare con questa figura oscura già in età adolescenziale può essere molto utile per individuare i disturbi in tempo o per prevenirli.
-   Confidarsi con un genitore o un amico. Per un ragazzino alle prime armi non è semplice affrontare il mondo della sessualità. Avere la possibilità di parlarne liberamente a casa con un genitore aiuterebbe l’individuo ad affrontare senza vergogna i suoi problemi.
-   Imparare a conoscere se stessi. La scoperta del proprio corpo aiuta ad imparare a controllarlo e comprenderlo. Se si riesce a riconoscere quando c’è qualcosa che non va, si riuscirà anche più facilmente ad affrontarlo e curarlo.

1 commento:

  1. Bellissimo questo post, in particolar modo la parte conclusiva. L' eiaculazione precoce è un fastidio che alla lunga da veramente noia, e conoscere il proprio corpo può dare un aiuto davvero immenso. E riuscire a parlarne con qualcuno, è anche un alleggerimento non indifferente. MI piace molto ciò che hai scritto :)

    RispondiElimina

Lascia un commento: