martedì 1 novembre 2011

Polluzione notturna: l’eiaculazione involontaria è molto diffusa

Polluzione notturna: in cosa consiste l’eiaculazione involontaria?

La polluzione notturna non è altro che un’eiaculazione involontaria generalmente causata da un reflusso. Diversamente dalla normale eiaculazione, la polluzione notturna, che provoca appunto un’eiaculazione involontaria, non è generata da alcuna stimolazione fisica di tipo sessuale. La polluzione notturna e quindi la conseguente eiaculazione involontaria, rappresenta un fenomeno molto frequente ma poco discusso poiché in molti Paesi l’argomento risulta ancora tabù.
Nell’antichità la polluzione notturna a cui segue l’ eiaculazione involontaria veniva associata alla comparsa di malattie sessuali come la gonorrea o patologie che riguardano l’uretra. Oggi, abbiamo invece la conferma che la polluzione notturna non è quasi mai patologica. La polluzione notturna può diventare problematica solo nel momento in cui il soggetto vive l’eiaculazione involontaria con un senso di colpa abbastanza intenso, tanto da provocare stati d’ansia e disturbi psicologici.

Polluzione notturna: l’eiaculazione involontaria colpisce entrambe i sessi 

La polluzione notturna è un fenomeno che riguarda sia gli uomini che le donne e può insorgere a qualsiasi età per vari motivi. Solitamente la polluzione notturna si presenta più spesso negli adolescenti, i quali si sono appena affacciati al mondo della sessualità e quindi non sono ancora del tutto maturi dal punto di vista sessuale. La polluzione notturna è molto comune anche negli uomini che osservano la castità o che per svariate ragioni attraversano un periodo di astinenza dal sesso.
Naturalmente anche nel gentil sesso può presentarsi un’eiaculazione involontaria, può infatti verificarsi una polluzione notturna, anche piuttosto intensa, conseguente magari ad un sogno un po troppo erotico che porta la donna a raggiungere un orgasmo vero e proprio senza stimolazione alcuna.
Gli episodi di polluzione notturna colgono di sorpresa moltissimi giovani che spesso si preoccupano per ciò che sta accadendo ma non ne parlano per evitare situazioni imbarazzanti. Ciò ovviamente accade perché non tutti hanno ricevuto una buona educazione sessuale che li abbia preparati a questo tipo di eventi. Per tale ragione è essenziale parlare con i giovani e speigare loro come condurre una sana e piacevole vita sessuale senza avere alcun tipo di preoccupazione e soprattutto eliminando qualsiasi forma di tabù.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento: